I Chromebook sono piccole macchine straordinarie con una vasta gamma di funzioni. Tuttavia, fanno ancora più fatica dei computer Mac, Windows o Linux quando si tratta di visualizzare senza problemi tutti i file video che si riproducono.

A volte, il video viene riprodotto, ma non vi è alcun suono, oppure la riproduzione è irregolare e mostra difetti che non compaiono nelle applicazioni per la riproduzione video su altri computer.

A volte, ci dovrebbero essere sottotitoli che invece non vengono visualizzati, o peggio, il video non viene riprodotto affatto.

Perché alcuni video non vengono riprodotti su Chromebooks

Ci sono molte possibili ragioni di questi problemi e tra di esse ricordiamo:

  1. Chrome OS (il sistema operativo su Chromebooks) manca del supporto per il codec video e/o il codec audio all’interno del tuo file video – guarda qui per tipi di file multimediali e i codec supportati  
  2. Il video interlacciato non è supportato su alcuni modelli di Chromebook
  3. I sottotitoli all’interno del file video sono in un formato non riconosciuto
  4. Un aggiornamento di Chrome o Chrome OS ha introdotto un bug che causa problemi di riproduzione di video (il miglior rimedio è quello di segnalare il problema al supporto Chromebook, guarda questa discussione per esempio)

 

Chrome-video-error

Soluzioni che i proprietari di Chromebook possono provare

Fino a quando Chrome OS non supporterà più tipi di file video e codec video/audio, puoi comunque fare alcune cose per far sì che i tuoi video siano riprodotti in maniera corretta. Alcuni funzionano meglio se hai l’accesso ad internet in qualsiasi momento, altri funzionano anche se sei spesso offline. Una soluzione più complessa e non adatta a tutti sarebbe quella di integrare Chrome OS con un’altra distribuzione Linux. Prima di fare questo, ecco alcuni suggerimenti:

  1. Carica i tuoi file video su Google Drive, Dropbox o un altro servizio di archiviazione file che includa le funzionalità di riproduzione video, quindi riproduci i tuoi video da lì
    • Funziona se hai attivo l’accesso a Internet. I file potranno essere riprodotti in streaming, a patto che non ti dia fastidio dover caricare i tuoi video prima, il che può richiedere parecchio tempo a seconda delle dimensioni del file (guarda qui per suggerimenti su come accelerare questo processo)
  1. Installa un’app per riprodurre video dallo Store di Chrome, che sia in grado di riprodurre più codec video/audio (e sottotitoli) rispetto al player nativo del Chromebook
    • Funziona per alcuni video e formati video, anche se non per tutti. Per esempio, questo player funziona bene con i file MKV che contengono video H.265 e supporta una serie di codec audio.
    • Un buon lettore che supporta e carica automaticamente anche i sottotitoli è Subtitle Videoplayer. Potrebbe comunque essere necessario estrarre i sottotitoli dal file del film con un’altra applicazione e convertirli prima nel formato corretto (.srt)
  1. Assicurati che Flash sia abilitato
    • I Chromebook sono dotati di default del plugin Flash e questo aiuta a avere più tipi di file video su cui lavorare. Se pensi che questo plugin possa essere disattivato, per un motivo o un altro, verifica di avere Flash attivato
  1. Converti i tuoi file video in un formato che i Chromebook possano leggere
    • Se nessuno dei suggerimenti precedenti è riuscito a risolvere il tuo problema, prova a convertire i video in un formato che funzioni su Chromebook
    • Ciò ti permetterà di riprodurre i file video anche senza connessione ad internet direttamente dal tuo computer o da un’unità USB o una scheda SD collegate esternamente
    • Potrai anche ridurre le dimensioni del file video senza una notevole differenza di qualità (risparmiando persino spazio su disco)
    • La conversione funziona per la maggior parte dei file video, ma potrebbe non funzionare in alcune circostanze. Vale sicuramente la pena provare e potrebbe essere il trucco giusto per te.

Convertire file con Clipchamp

Se sei interessato a scoprire se potrebbe esserti d’aiuto convertire i video, il modo più rapido per farlo su Chromebook è utilizzare Clipchamp. Si tratta di un’applicazione gratuita per la conversione di video che elabora i file direttamente sul computer e converte i tuoi video senza il bisogno di caricarli preventivamente su un server.

convertire-video-Chrome

 

Un tutorial rapido per ottenere i vostri video da riprodurre sul Chromebook

Per facilitare le cose, ecco una guida passo-passo su come utilizzare clipchamp.

In primo luogo, vai su clipchamp.com o installalo dallo Store di Chrome

 

convertire-video-Chrome

Accedi a Clipchamp o crea un nuovo account, quindi seleziona il tuo video input

convertire-video-Chrome

Seleziona “Ottimizza per il web” o “Cellulare”

Puoi lasciare il formato predefinito MP4 o selezionare WebM dalla lista: i Chromebook sono in grado di riprodurre entrambi i formati e i codec video che Clipchamp utilizza per convertire il tuo video.

convertire-video-Chrome

Scegli altre opzioni di esportazione o lascia le impostazioni predefinite

Una qualità più elevata significa una procedura di conversione più lunga e dimensioni del file finale più grandi, ma anche una migliore qualità dell’immagine.

Una qualità inferiore significa una procedura di elaborazione più veloce e dimensioni del file più ridotte, perché il video viene compresso maggiormente.

Quindi, fare clic sul pulsante Start e attendere che il video per ottenere elaborati.

Da ultimo, controlla e salva il video

Una volta terminata la conversione, puoi salvare il file sul tuo computer o su Google Drive. Puoi provare immediatamente a riprodurlo, cliccando sul pulsante “Riproduci”, oppure puoi caricarlo su Facebook, Vimeo o YouTube.

convertire-video-Chrome

 

Seguendo questi consigli, potrai riprodurre video sul tuo Chromebook, anche se i file video originali sono in un formato che i Chromebook non riconoscono.