Prova a chiedere a Internet se il video marketing è importante e ti risposonderà con un SI esplosivo. A questo punto, tutti i dubbi sono stati cancellati dalla crescente prova del potere online del video.

video-marketing-campaign

La maggior parte dei marketer lo ha capito. Quando Wyzowl pubblicò il suo video marketing di statistiche del 2019, ha rivelato che il numero di aziende che utilizzano video per il marketing è aumentato dal 63% nel 2017 fino a un massiccio 87% nel 2019. E continua ad aumentare.

In questo ambiente saturo, come può un video farsi strada attraverso tutta la concorrenza? La risposta breve è: dovrà essere guidato da un piano di battaglia molto specifico con due componenti: una campagna di video marketing con una strategia di marketing globale.

Nel complesso, una strategia di marketing dovrebbe coprire tutte le basi ed eseguire una serie di campagne o tattiche in fasi diverse. Se la tua strategia è focalizzata sull’aumento del traffico, potresti aver bisogno di diverse campagne (una campagna di social media, una campagna di posta elettronica e una campagna di marketing di contenuti, ad esempio) costruita attorno ai canali di marketing online.

Questo articolo discuterà il mezzo dei video e come è possibile pianificare una campagna di video marketing in linea con la tua strategia generale. Abbiamo elencato i punti chiave come domande per aiutarti a redigere un piano lungo il percorso:

  1. Cosa vuoi ottenere con il video marketing?
    • Consapevolezza
    • Considerazione
    • Azione
  2. Qual è il tuo target e quali canali frequenta?
    • YouTube
    • Social Media
    • Sito web
    • E-mail
  3. Come dovrebbe essere il tuo video?
    • Esplicativo
    • Demo di un prodotto
    • Testimonial
  4. Quali dettagli logistici di produzione dovresti considerare?
    • Team
    • Attrezzature
    • Tempistiche
  5. Come misuri il successo della tua campagna di video marketing?

1. Cosa vuoi ottenere con il video marketing?

Ci sono molte cose che potresti fare con una campagna di video marketing: aumentare la familiarità con il marchio, lanciare un nuovo prodotto o aumentare le vendite, tra le altre cose. In generale, questi obiettivi possono essere inseriti in uno di questi tre gurppi: consapevolezza, considerazione e azione. La tua campagna potrebbe rientrare in una di esse o coprire il tutto in una campagna multiuso:

• Consapevolezza

Il video è considerato un potente strumento di consapevolezza perché è più veloce nel trasmettere idee, messaggi ed emozioni. Soprattutto per una nuova impresa che vuole rivolgersi a un pubblico che non ha familiarità con il loro prodotto o servizio principale, il video è essenziale. Ad esempio, se un rifugio per animali appena aperto incorporasse un video introduttivo sul loro sito web, non solo sarebbe meglio per la conversione, ma il video potrebbe eventualmente essere riutilizzato per canali diversi.

Prova tu stesso a modificare questo video modello di rifugio per animali online su Clipchamp per familiarizzare con la creazione di semplici video di consapevolezza.


Utilizza questo modello

• Considerazioni

La fase di considerazione è quando il pubblico è già a conoscenza di un prodotto, ma il suo richiamo potrebbe essere migliorato o il pubblico, in qualche modo, è ancora indeciso. Se la considerazione è l’obiettivo della campagna, un’idea è un annuncio bumper o un video di sei secondi. Secondo la sua definizione di Goolge, un annuncio bumper “può sia estendere la portata di una campagna esistente che integrare messaggi più ampi.” In sostanza, il marketing nella fase di valutazione è un mezzo per raggiungere un fine. Ecco un esempio divertente per il film, Sing.

• Azione

I video sono un metodo passivo per diffondere la consapevolezza, ma sono sempre più diventati i motori portanti di un’azione reale. Gli inviti all’azione associati ai link possono essere aggiunti alla sezione della descrizione o inseriti come pulsante nel video stesso. Ciò può condurre il tuo pubblico ad effettuare un acquisto, una registrazione o qualsiasi mossa significativa, la più alta indicazione di successo per la maggior parte delle campagne.

2. Qual è il tuo target e quali canali frequenta?

Nell’articolo precedente, abbiamo citato “il pubblico” in ogni sottotitolo. Insieme al tuo obiettivo, il pubblico è uno dei framework principali che modellano la tua campagna. Le due domande principali da porsi sono: che tipo di contenuto video risuona con il tuo pubblico di destinazione? Quali canali frequentano? Se questi due fattori non si intersecano, avrai un video ricercabile ma sordo o uno incredibilmente simile che è quasi impossibile da trovare per il tuo mercato. Per aiutarti a trovare l’intersezione corretta, ecco una panoramica dei principali canali di video online:

• YouTube

YouTube è di proprietà di Google, ma il sito di condivisione video è diventato un motore di ricerca a sé stante. 7 spettatori su 10 visitano YouTube per cercare soluzioni e acquisire nuove conoscenze. I video esplicativi sono i più popolari a causa di questa tendenza all’apprendimento autonomo. Se il tuo prodotto o servizio può insegnare o risolvere un problema comune relativo al lavoro, agli studi o agli hobby, YouTube potrebbe essere il posto giusto per il tuo video.

Anche gli annunci pubblicitari meritano di essere investiti su questa piattaforma. Secondo il rapporto sullo stato di visibilità degli annunci Google, gli annunci YouTube sono visiualizzabili al 95%. Per attingere a ciò, gli inserzionisti utilizzano campagne video con risposta diretta mirate che mettono in contatto le persone con annunci in base alle parole di ricerca.

• Social Media

Se disponi di un video per YouTube, prendi in considerazione la riformattazione e il caricamento nativo sui social media. Ricorda che queste piattaforme sono in competizione e i loro requisiti video variano. Ma la vera chiave per ottimizzare il tuo video per i social media è quanto sia ben definito il tuo pubblico di destinazione. Con così tanti utenti attivi su queste piattaforme, essere meticolosamente specifici con la segmentazione è un must. I video di marketing devono anche essere brevi e ottimizzati per dispositivi mobili poiché gli spettatori tendono a vedere un video quando dura solo 15 secondi e se la parte più interessante viene mostrata entro i primi tre secondi.

Per cominciare, puoi dare un’occhiata a questo link su come creare annunci Facebook in pochi minuti.

· Sito web

Come accennato nell’introduzione, avere un video sulla tua pagina di destinazione aumenta il tasso di conversione di un enorme 80%. I video non sono solo un modo conveniente per trasmettere il tuo messaggio (perché il pubblico non dovrà fare molti sforzi), ma è anche un ottimo modo per aumentare la permanenza di un utente sul tuo sito.

Per il tuo sito web, diventa creativo copiando e incollando questo adorabile modello di annuncio eroe!

Utilizza questo modello

• Email

Hai già una fantastica campagna di e-mail marketing? Prova a incorporare i video in essa e guarda aumentare il tuo tasso di apertura di e-mail semplicemente includendo la parola “video” nella riga dell’oggetto. Abbinala a un invito all’azione e potresti ritrovarti a gestire un alto traffico di conversione.

Prima di passare alla domanda successiva, di seguito è riportata un’infografica sull’applicazione di una buona dose di SEO sul tuo post video per YouTube. La maggior parte degli stessi principi si applica anche a Facebook, ad esempio il modo in cui titoli e descrizioni migliorano con le parole chiave. Gli inviti all’azione funzionali e le miniature coinvolgenti sono fantastici anche per entrambe le piattaforme. Fai attenzione anche ai tag: continua a testarne di diversi per vedere quali parole chiave vengono effettivamente convertite.

3. Come dovrebbe essere il tuo video?

Viviamo in un’epoca in cui le persone possono scegliere attivamente ciò che consumano. Gli algoritmi assicurano inoltre che i ricercatori trovino la strada per il tipo di contenuto per cui in precedenza hanno mostrato preferenza.

Pertanto, prima ancora di iniziare a creare campagne, il pubblico di destinazione del tuo marchio dovrebbe già essere una parte significativa della tua strategia di marketing complessiva. Non solo il messaggio e il tono del tuo marchio devono allinearsi con l’identità del tuo pubblico, ma ogni contenuto che lanci dovrebbe avere un aspetto coerente per poter alimentare il ricordo del tuo prodotto.

Una volta perfezionato il tuo pubblico di destinazione, il branding dei tuoi video sarà facile con un’app di editor online come Clipchamp. Adiacenti al tuo, è probabile che i seguenti “generi” più visti mettano il tuo marchio in evidenza al tuo pubblico:

• Esplicativi

I video esplicativi sono la scelta migliore perché agli spettatori piace imparare attraverso i video. Come suggerisce il nome, questo tipo di video illustra come funziona un concetto fornendo una visione d’insieme del contesto in cui si inserisce. Al momento, esiste una tendenza verso i video esplicativi animati, ma non è l’unico modo, anzi. Prova ad aggiungere le tue clip al modello utilizzando l’editor online di Clipchamp!

Utilizza questo modello

Demo di un prodotto

Una demo di un prodotto ha lo scopo di differenziare e mostrare il valore unico del tuo prodotto. Anche il modo in cui faciliterà i punti deboli e risolverà i problemi dell’utente è una parte cruciale dello script. Ecco la versione di Google Home Hub sulla demo di un prodotto: scopri come si fa a sfogliare le funzionalità del prodotto prima di dimostrarne le capacità in contesti diversi.

• Testimonial

I clienti si fidano dei loro colleghi. Una testimonianza genera un feedback positivo per il tuo prodotto che gli spettatori trovano generalmente riconoscibile. Dai un’occhiata a questo breve ma stimolante esempio di come Tommy Nicholas, cofondatore di Alloy, ha trasformato la sua carriera imparando su Codeacademy.

4. Quali dettagli logistici di produzione dovresti considerare?

Prima di tutto: qual è il tuo budget? Tutte le tue magiche idee per le campagne di video marketing possono diventare realtà solo se allineate al tuo budget. A meno che esso non sia illimitato, esistono varie considerazioni che rientrerebbero strettamente nei parametri del budget.

• Team

La dimensione del tuo team è una di queste considerazioni. A parte un videografo, potresti aver bisogno di uno sceneggiatore, designer, project manager e alcuni assistenti. Potrebbe anche essere necessario coinvolgere un influencer. Assumere un’agenzia, in cui un account manager può discutere di costi e quant’altro, è un’opzione da valutare.

• Attrezzatura

Un’agenzia potrebbe occuparsi anche dell’approvvigionamento di tutto, comprese le attrezzature necessarie. In caso contrario, il tuo team dovrebbe considerare se è necessario acquistare o noleggiare una video camera, un luogo, impostare oggetti di scena e altri strumenti. Quale altra attrezzatura potrebbe avere un ruolo importante nella tua campagna?

Tempistiche

Infine, assicurati che le tue tempistiche siano realistiche. Se stai lavorando con una scadenza serrata, una grossa fetta del tuo budget probabilmente andrebbe all’assunzione di più persone per fare le cose più velocemente. Più tempo hai, in più tempo puoi accumulare fondi. La disponibilità delle risorse è anche un fattore da considerare. Elaborare una pianificazione impostando la data provvisoria in cui si desidera che il video venga rilasciato e andare a ritroso per adattarsi ai singoli componenti della produzione.

Se hai poco tempo per tutti e tre, forse un creatore di video gratuito è proprio ciò di cui hai bisogno. Dai un’occhiata a Clipchamp Create per un editor video facile da usare con una galleria di video integrata e una collezione di bei modelli video.

5. Come misurare il successo della tua campagna di video marketing?

È qui che torniamo al punto di partenza per la prima domanda di questo articolo: cosa vuoi ottenere con il video marketing? I numeri generati in termini di consapevolezza, considerazione e azione sono anche i tuoi indicatori chiave di prestazione. Utilizzando la seguente tabella come riferimento, vedi se i numeri corrispondono a ciò che ti prefiggevi di ottenere:

measure-of-your-marketing-campaign

Non esiste una misura universale di successo per le campagne di marketing: tutto dipende dal fatto che tu abbia raggiunto i parametri del tuo obiettivo. Per migliorare la tua campagna nel tempo, prova gli esperimenti di marketing e calibra il tuo approccio tattico in base ai risultati.